Pieghiamoci con caritatevole dolcezza alla comprensione dei piccoli, dei poveri, degli umili.
Mercoledì, 21 Agosto 2019
18 Novembre 2013
VENEZUELA: Notizie del Superiore generale al termine della visita canonica
La visita canonica nelle comunità del Venezuela si è conclusa a Barquisimeto.

Sto per lasciare Barquisimeto e il Venezuela, al termine della visita canonica (9-17 novembre). La visita è stata densa di incontri personali e di riunioni di gruppo,  sorprendente per il clima fervoroso di fede e di generosità della gente che circonda le nostre opere. Dopo Caraballeda, ho incontrato anche a Barquisimeto una bella presenza della Congregazione, con tutte le caratteristiche orionine più proprie. Proprio in questi giorni si è svolta qui anche la riunione del Segretariato per le opere di carità dell'America Latina

Barquisimeto è una città di oltre 1.200.000 abitanti, nel centro-ovest del Venezuela. Qui arrivarono gli Orionini ai quali, con contratto firmato il 13 dicembre 1987, furono affidate due incipienti opere caritative per disabili (Hogar de Niños Impedidos) e, súbito dopo, la Parrocchia “N. S. de Guadalupe” in una periferia molto povera e problematica della Città. Padre Italo Saran fu il pioniere ancora molto ricordato. Perse la vita nell’incidente di Caracas assieme a Don Masiero, Don Riva e il giovane Rafael Villanueva, il 25 ottobre 1991.

Vi sono due  comunità religiose. La prima ha Padre Teofilo Calvo come superiore e poi P. Laudence Betancourt e P. Sergio Ochoa e il chierico Rafael Duno; con loro vi sono tre postulanti Rafael, Luis e Juan; hanno la responsabilità del Piccolo Cottolengo e dell’Honim che si trovano a qualche decina di minuti di auto dalla casa della comunità. La secona comunità si ocupa principalmente della Parrocchia ed è composta da P. Miguel Angel Bombin, P. Settimo De Martin e da P. Patrick Anaere un sacerdote nigeriano in esperienza per entrare nella nostra Congregazione. I confratelli e le comunità si aiutano e intercambiano per necessità e con vero spirito fraterno. Allo Studentato teologico di Roma vi sono Eliezer e Carlos, chierici venezolani.

L’HONIM (Hogar de Niños Impedidos) e il Piccolo Cottolengo  sono due classiche opere orionine per  disabili medio-gravi . A loro si deve provvedere tutto “in regime di Provvidenza”, perché lo Stato dà qualche “elemosina”  (non stabile) che arriva all’8 o 10% del bilancio annuale. Tutto il resto arriva dall’aiuto della Congregazione in Spagna e, soprattutto, dalla solidarietà della gente e dall’intraprendenza di tanti amici laici che si danno da fare per stimolarla. All’ultima “Verbena” – una giornata di festa di beneficienza, con pranzo, eventi, vendite varie in favore dell’Obra Don Orione – sono intevenute oltre 6.000 persone, con l’opera di circa 500 volontari. Questa e altre iniziative di solidarietà permettono alle due istituzioni di andaré avanti in condizioni economiche difficilissime, non solo per loro ma per tutta la gente di Barquisimeto. Poveri che aiutano altri poveri: è un fatto di fede e di civiltà che impressiona tutta Barquisimeto. Queste due opere sono ben condotte; hanno il loro Consiglio d’opera attivo e responsabile; è buona la cura spirituale dei Confratelli.

La Parrocchia “Nuestra Señora de Guadalupe” si trova in un quartiere difficile di 12.000 abitanti. È  molto attiva e ben motivata spiritualmente. Ho incontrato i Consiglio pastorale e la rappresentanza dei vari ministeri e gruppi della Parrocchia: sono la forza trainante. Ho raccomandato loro di essere una parrocchia “tutta orionina” – non solo i sacerdoti e qualche gruppo – per immettere come parrocchia nella società nella Chiesa di Barquisimeto il carisma orionino; e di essere una parrocchia tutta missionaria, per i lontani da Dio e per i lontani dai beni di questo mondo, i poveri. Don Orione chiese al Signore di salvarlo dalla “diabolica tentazione di essere sacerdote solo di quelli che vanno in Chiesa”. Le mie parole sfondavano porte aperte e confermavano cuori già molto sensibili per quanto riguarda orioninità e missionarietá. L'ultimo evento cui ho partecipato, alla domenica, è stato il più sorprendente: l'incontro di circa 150 "jovenes con Cristo"; tre giorni di forte e gioiosa evangelizzazione di giovani per altri giovani con la partecipazione di "sposi con Cristo" che facevano da "servitori" all'incontro. Una metodologia di formazione portata dal Brasile da Don Italo Saran, negli anni '80, e che qui sta dando ottimi frutti.

E poi il Movimento Laicale Orionino. È veramente un movimiento molto attivo. Certo, con il riconoscimento canonico, alcuni – 32 - sono diventati membri effettivi del MLO, ma è incalcolabile il numero di persone che vibrano e agiscono mossi dallo spirito di Don Orione. Per esempio, ho “dovuto” andare a visitare anche una Scuola privata (di  Mariela e Fernando) e una Guardería (scuola materna delle sorelle Cris) fondate e gestite da laici, come propria impresa, ma in esse tutto parla di Don Orione.

Nella celebrazione conclusiva ci siamo trovati tutti insieme in parrocchia per una festa di fede nella Divina Provvidenza e di celebrazione della Carità che sola salverà il mondo. Sia nella Chiesa e sia nell’agape fraterna (tutti hanno portato qualche cosa) ci siamo comunicati la gioia del sentirci famiglia cristiana, famiglia orionina, unita e simpatica in tutta la città di Barquisimeto et ultra.

Mi sento quasi in dovere di comunicare queste esperienze, che io ho la grazia di vedere e toccare, perché, “in tempi difficili” in cui sono esigite calma nella fede e intraprendenza nella carità, danno a tutti noi una conferma del realismo e della speranza cristiana.

Don Flavio Peloso

20 Agosto 2019
TORTONA (Al): INIZIA OGGI LA NOVENA ALLA MADONNA DELLA GUARDIA
Primo giorno di Novena in onore della Madonna della Guardia di Tortona (AL).
20 Agosto 2019
ALBANIA: ORATORIO ESTIVO A OBLIKE E BARDHAJ
Valori evangelici ed umani al centro delle attività organizzate negli oratori estivi di Oblike e di Bardhaj.
19 Agosto 2019
INDIA: UNA GIORNATA A FAVORE MIGRANTI
Sull’isola di St. Joseph (Kerala – India), la diocesi di Kollam, in collaborazione con la comunità orionina presente sull’isola, ha organizzato la “Fun Day Fellowship for migrants”, una giornata dedic
Parrocchia: incontro 'Jovenes con Cristo'
Honim, un laboratorio
Vedi tutte le foto
Vida y imagenes historicas de San Luis Orione
MENU RAPIDO
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Invia una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Figli della Divina Provvidenza
Don Orione oggi
Don Flavio Peloso
VATICANO: In visita alla Casa di Santa Marta, sede
La vita
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy by PRiNKOLab.it