La carità è coraggiosa sino all’audacia, ma delicatissima, è onnipossente e trionfatrice di tutte le cose.
Mercoledì, 19 Giugno 2019
10 Dicembre 2015
ROMA: Mons. Krajewski celebra e visita la casa di accoglienza di Ognissanti.
L'Elemosiniere del Papa ha celebrato la Messa di orario e cenato nella casa di accoglienza della Parrocchia orionina.

ll 9 dicembre, Mons. Konrad Krajewski, Elemosiniere del Papa, ha fatto visita alla casa di accoglienza Don Orione, della Parrocchia di Ognissanti, per l’apertura invernale annuale.
Gestita dal Movimento Orionino Volontari, la casa funziona come Centro di ascolto, offre pasti, 20 posti letto e cura dell'igiene per persone bisognose e vivono nella strada. Tutto in regime di gratuità.


 

Mai come in questi ultimi due anni la qualifica di "Elemosiniere del Papa" è diventata tanto reaIe ed espressiva. Papa Francesco ha voluto che Mons. Kornrad Krajewski - polacco, nominato elemosiniere e vescovo due anni fa -, fosse effettivamente l'elemosiniere che raccoglie offerte e trasmette l'elemosina del Papa a persone povere e indigenti di Roma. Raccoglie le offerte che provengono soprattutto per pergamene e per le benedizioni chieste al Santo Padre e quei soldi Mons. Konrad li trasforma subito in aiuti concreti per i poveri. 

Mons. Krajewski ha celebrato la Santa Messa di orario delle 19.00 nella chiesa parrocchiale di Ogissanti, avendo un particolare ricordo a suffragio del papà del parroco, Don Francesco Mazzitelli, tornato alla casa del Padre da una settimana. "Mons. Krajewski - ha riferito Don Mazzitelli - quasi non diceva pensieri suoi, faceva continuo riferimento a parole e ad aneddoti di Papa Francesco. Ha raccontato alcuni “fioretti” di Francesco di cui è stato testimone e che ricordano quelli di Don Orione. E' stata particolarmente significativa questa visita, avvenuta il giorno seguente dell'inizio dell'anno Santo della misericordia".

Dopo la Santa Messa, l’Elemosiniere ha incontrato nella sala Vallesi i volontari che volgono servizio nelle varie attività caritative della parrocchia. Li ha invitati a svolgere la loro attività tenendo presente che il loro servizio è rivolto a Cristo. "Ha ripetuto più volte - ricorda ancora Don Mazzitelli - che 'chi tocca il povero tocca la carne di Cristo' e anche che 'i poveri non si servono con guanti e mascherine alla bocca', quasi fossero dei malati, ma in semplicità e fraternità". Al termine dell’incontro, Mons. Krajewski ha visitato la Casa di accoglienza è ha cenato con le prime ospiti, i volontari, il Vice Parroco e il Parroco.

Mons. Krajewski gestisce anche "le docce del Papa", un semplice servizio di docce, igiene e barberia per i "barboni" che gravitano attorno a Piazza San Pietro. Prima tutto si svolgeva nella struttura mobile di Piazza San Pietro, ora è in alcuni ambienti di Via dei Penitenzieri, a 500 metri da Piazza San Pietro.
Gli Orionini sono tra i suoi stabili collaboratori dall'aprile scorso. "Mi rallegro - ha detto il superiore generale Don Flavio Peloso - che tra i volontari che servono in questa iniziativa della carità del Papa ci siano anche  quelli della Parrocchia orionina di Ognissanti, al giovedì, e i Chierici del nostro Teologico, per tutto il sabato. Questa iniziativa del Papa è un grande esempio per tutti noi. Accanto alle grandi istituzioni di promozione umana qualificata, sempre deve esserci anche un servizio di pronto soccorso, come volle il nostro fondatore Don Orione".

Proprio oggi sono stati diffusi i dati dell'Istat secondo i quali sarebbero oltre 50.700 le persone senza fissa dimora in Italia che utilizzano un servizio di mensa o accoglienza notturna. Le persone senza dimora sono distribuite nelle regioni del Nord-ovest per il 38%, in quelle del Centro 23,7%, nelle Isole (9,2%); nel Nord-est al 18% e nel Sud 39%. Milano accoglie il 23,7% dei senza fissa dimora, Roma il 15,2%, Palermo il 5,7%.
Le persone "sulla strada" sono per lo più di uomini (85,7%), stranieri (58,2%), con meno di 54 anni (75,8%). In grande maggioranza sono persone che vivono sole (76,5%). Vivono sulla strada da più di due anni (41,1%) e da oltre 4 anni ( 21,4%).
E l'ultimo dato: dall'inizio dell'anno sono morte sulla strada 178 persone senza fissa dimora.

DFP

18 Giugno 2019
PARAGUAY: LA FESTA DI SAN JUAN ARA AL PICCOLO COTTOLENGO DI MARIANO ROQUE ALONSO
Anche quest’anno il Piccolo Cottolengo di Mariano Roque Alonso, in Paraguay, ha celebrato la festa di San Juan Ara, un appuntamento tradizionale in cui si uniscono folclori, gastronomia, musica e reli
17 Giugno 2019
POLONIA: È TORNATO ALLA CASA DEL PADRE DON MICHAŁ ŁOS
LA SUA TESTIMONIANZA DI FEDE HA UNITO IN PREGHIERA TUTTO IL MONDO.
17 Giugno 2019
COSTA D’AVORIO: TRE ORDINAZIONI SACERDOTALI E UNA PROFESSIONE PERPETUA NELL’ISO
Sabato 15 giugno al Santuario “Notre Dame de la Garde” di Bonoua, in Costa D’Avorio, si è celebrata l’ordinazione di tre nuovi sacerdoti della Provincia “Notre Dame d’Afrique” della Piccola Opera dell
Vedi tutte le foto
MENU RAPIDO
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Invia una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Figli della Divina Provvidenza
Don Orione oggi
Don Flavio Peloso
VATICANO: In visita alla Casa di Santa Marta, sede
Il nome della famiglia religiosa
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy In collaborazione con PRiNKO.it