Serbiamo in cuore quel celeste silenzio che nessun rumore del mondo può rompere.
Giovedì, 9 Aprile 2020
MILANO, 18 Gennaio 2014
MILANO: Convegno all'Università Cattolica di Milano su Don Orione e il Piccolo Cottolengo Milanese
Importante evento culturale nell’ambito delle celebrazioni per l’80° del Piccolo Cottolengo (1933-2013).

Una numerosa e attenta assemblea di studiosi e di protagonisti delle attività orionine ha potuto godere dell'importante evento culturale promosso dalla Piccola Opera della Divina Provvidenza di Don Orione e dall’Università Cattolica del Sacro Cuore. L'evento è stato organizzato nell'ambito delle celebrazioni per l'80° di fondazione del Piccolo Cottolengo Milanese, il 60° della Parrocchia San Benedetto e il 50° della Casa del giovane lavoratore, istituzioni sorte nell'ambito del Centro Don Orione di Milano e tra loro pensate come complementari.

Occuparsi oggi del Piccolo Cottolengo Milanese significa ripercorrere un tratto di storia cittadina, forse ancora poco nota ma non meno affascinante, fatta di grandi famiglie e di una miriade di benefattori che hanno sostanziato con le loro liberalità l’impegno millenario della Chiesa. Ciò con l’originalità dello stile di don Orione, che non chiedeva a chi bussava alla porta il nome di battesimo o la fede di appartenenza, «ma soltanto se aveva un dolore», pronto subito a lenirlo. Attualmente il Piccolo Cottolengo Milanese continua la sua storia di carità, in tempi notevolmente mutati, ma con l'impulso ideale e gestionale dato da Don Orione. Continua ad essere un "transatlantico della carità", una "cittadella della carità e della preghiera" - due definizioni di Paolo VI - dove, accanto ai più tipici servizi destinati alla  disabilità fisica e psichica, sono accolti anziani, sono forniti servizi assistenziali e sanitari, sono sostenute attività educative a vasto raggio, si guarda alle nuove povertà della vita presente, si continua l'azione pastorale della Parrocchia "San Benedetto".  

Molto qualificate e ben centrate tutte le relazioni degli illustri studiosi che si sono succeduti per l'intera giornata, con ritmo snello di 30' ciascuna, nella Sala conferenze PIO XI dell'Università Cattolica di Milano. Più volte sono state evocate le due memorabili conferenze tenute da Don Orione nell'Aula Magna di questa medesima Università.

La giornata è iniziata con i saluti introduttivi di Alberto Cova (Università Cattolica del Sacro Cuore), Carlo Sangalli (vicepresidente della Fondazione Cariplo), Paolo Clerici (Centro studi orionini),  e Dorino Zordan (direttore del Piccolo Cottolengo milanese).
Sono seguite le relazioni:
Edoardo Bressan (Università di Macerata) su “La carità ambrosiana negli anni Trenta”,
Bartolo Gariglio (Università di Torino) su “Carità senza confini: don Orione e il Piccolo Cottolengo”,
Paolo Clerici su “Alle origini del Piccolo Cottolengo milanese”.

Dopo la pausa per i buffet, particolarmente animata di incontri, conversazioni e conoscenze dei partecipanti, nel pomeriggio sono venute le relazioni:
Gabriele Archetti (Università Cattolica del Sacro Cuore) su “Giovanni Battista Montini e il Piccolo Cottolengo milanese”,
Claudio Besana (Università Cattolica del Sacro Cuore) su “La società milanese e il Piccolo Cottolengo orionino”,
Alberto Cova (Università Cattolica del Sacro Cuore) su “Don Orione e don Gnocchi a Milano”,
Francesca Stroppa (Università Cattolica del Sacro Cuore) su “Mario Bacciocchi e il progetto del Piccolo Cottolengo”,
Flavio Peloso, superiore generale della Piccola Opera della Divina Provvidenza, ha concluso con alcune note di attualizzazione su “Il Piccolo Cottolengo ieri e oggi”.

Il Superiore generale ha espresso la riconoscenza e il plauso personali e di tutti gli intervenuti per "la bella gornata di cultura storica. Una cultura espressa nelle pregiate relazioni che hanno aiutato a conoscere e a riflettere su un'importante esperienza di vita - di Don Orione e del Piccolo Cottolengo Milanese - per evidenziare criteri ermeneutici e dinamismi vitali per interpretare e progettare il cammino attuale e futuro".

Del Convegno saranno pubblicati gli Atti.

ef.

9 Aprile 2020
MILANO: AL PICCOLO COTTOLENGO, ANCHE IL DIRETTORE IMPEGNATO NEI REPARARTI ISOLATI PER COVID-19
Don Pierangelo Ondei, Direttore del Piccolo Cottolengo Milanese, impegnato in prima linea con gli operatori che lavorano nei reparti dell’istituto, isolati per l’emergenza sanitaria.
8 Aprile 2020
SPAGNA: A POSADA DE LLANES GLI ORIONINI IN AIUTO ALLE PERSONE IN DIFFICOLTÀ A CAUSA DEL COVI-19
Il Centro Don Orione e l’Associazione “El Patiu” di Posada de Llanes stanno collaborando con diversi enti e associazioni locali per aiutare le persone che, a causa della pandemia di coronavirus, sono
7 Aprile 2020
DALLE FILIPPINE L'APPELLO DEGLI ORIONINI PER SOSTENERE I PIÚ POVERI PRIME VITTIME DEL COVID 19
Qualche giorno fa, Padre Julio Cuesta, missionario orionino a Montalban, ci informava sulle conseguenze che la pandemia di coronavirus avrebbe avuto nelle Filippine, dove ormai il numero dei contagi s
Vedi tutte le foto
"Ho aperto le braccia e il cuore". Don Orione a Milano.
Don Benedetto Galbiati
Tommaso Gallati Scotti
Antropologia orionina e servizio alla vita debole
MENU RAPIDO
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Invia una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Figli della Divina Provvidenza
Don Orione oggi
Don Flavio Peloso
La vita
VATICANO: In visita alla Casa di Santa Marta, sede
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy by PRiNKOLab.it