La miglior carità che si può fare ad un’anima è di darle Gesù, e la più dolce consolazione che possiamo dare a Gesù è di dargli il possesso di un’anima. Questo è il vero suo regno.
Giovedì, 29 Febbraio 2024
23 Ottobre 2014
ITALIA: Convegno Orionino Internazionale delle Opere di Carità
Si è aperto ieri alle ore 18.00 nella Casa di Montebello della Battaglia il Convegno Internazionale delle Opere di Carità, che vede una presenza di centoventi partecipanti provenienti dalle varie realtà del mondo orionino.

Sono oltre 120 i delegati arrivati da tutto il mondo orionino.
Don Eldo Musso, consigliere generale per le opere caritative ed educative della Congregazione, ha aperto i lavori dell’assemblea  evidenziandone lo spirito e la finalità. Il Convegno è un momento importante del cammino della Congregazione nella qualificazione carismatica e apostolica delle opere affinché siano segno della Provvidenza di Dio, della carità della Chiesa, “fari di fede e di civiltà” anche nel mutato contesto sociale, ecclesiale, politico ed economico.

 

La riflessione e lo scambio di esperienze vede riuniti, da giovedì 23 a domenica 26 ottobre, religiosi, religiose e collaboratori laici della Famiglia Orionina.

Il Padre Generale Don Flavio Peloso nella sua relazione introduttiva sul tema  "L'attualità sociale ed ecclesiale stimola la profezia del carisma orionino"  ha evidenziato 7 principali sfide che provocano una nuova inculturazione del carisma in tre direzioni: “verso nuove opere secondo i tempi nuovi, verso nuove modalità di operare, verso nuova identità (e formazione) di coloro che operano”.
Nello spirito e nella prassi di Don Orione che univa carità di “pronto soccorso” e di “promozione specializzata”. Don Flavio Peloso  ha osservato che  “in tutte le nazioni, anche dove il welfare è più progredito, ci sono tanti ‘poveri fuori legge’ (di previdenza) e per loro ci vorrà una ‘carità fuori legge’, fuori delle leggi della previdenza, cioè una carità gratuita, una divina provvidenza che interviene attraverso il cuore e la generosità dei cristiani”.

L’intervento del Prof. Roberto Franchini, Responsabile di formazione e progettazione delle Opere orionine in Italia, ha illustrato tre principali strumenti  che la Congregazione ha adottato per qualificare le opere e la loro testimonianza: il consiglio d’opera, l’uso progettuale degli indicatori di apostolicità nella gestone, la formazione degli operatori.

Mons. Francesco Soddu, Direttore della Caritas Italiana, ha illustrato esperienze e modalità di azione in atto nella Chiesa italiana in risposta alle nuove povertà. “La carità – ha affermato Mons. Soddu – non è solo effetto della evangelizzazione ma ne è anche causa”.

Si respira nelle parole, nelle esperienze e nel tono dei convegnisti la coscienza che oggi la carità e le opere di carità sono una grande chance per la crescita umana e religiosa nel mondo confuso di oggi.

“Di fronte alle minacce alla vita dei più deboli (vita nascente e senescente, limitata e malata, povera economicamente e socialmente) – ha affermato Don Flavio Peloso - , siamo sfidati a vivere e proporre l’umanesimo evangelico, riconosciuto dalla ragione e confermato dalla fede, e che Don Orione ha vissuto e trasmesso nella inscindibile circolarità di verità e carità. Infatti – ha proseguito il superiore generale degli orionini - Don Orione ci ha trasmesso non solo il “veritas in caritate” (Ef 4, 15) ma ancor più il “caritas in veritate”, tanto affermato da Benedetto XVI, come profezia efficace per i tempi attuali. Solo unite, carità e verità, si accreditano reciprocamente nel contesto sociale e culturale attuale che relativizza la verità a opinione e riduce la carità a sentimentalismo. “Solo la carità vera salverà il mondo”, cioè la carità sostanziata di verità antropologica data da natura-ragione-fede”.

Il Convegno proseguirà con gli interventi di Don Paolo Asolan, professore della cattedra di “teologia della carità” alla Pontificcia Unversità Lateranense, e di Marco Guzzi, filosofo e scrittore. Laboratori di gruppo e l’itinerario carismatico sui luoghi di Don Orione completeranno le dinamiche giornate del Convegno.

ef

28 Febbraio 2024
Il Rosario: una riscoperta per i giovani
Dagli animatori della Parrocchia San Bernardino di Tortona, il racconto di un emozionante viaggio spirituale al Sacro Monte di Varese.
27 Febbraio 2024
Pogli (SV) festeggia il compleanno di Frate Ave Maria
Pogli non dimentica il suo cittadino più illustre e sabato sera ha festeggiato il compleanno di Frate Ave Maria.
26 Febbraio 2024
Il Papa: Diventare "cercatori della luce"
All’Angelus papa Francesco, commentando il Vangelo della Trasfigurazione ha invitato a «non staccare mai gli occhi dalla luce di Gesù» e a «coltivare sguardi aperti, diventare “cercatori di luce”, del
Vedi tutte le foto
Flavio Peloso: L'attualita sociale ed ecclesiale stimola la profezia del carisma orionino.
MENU RAPIDO Credits
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Inviaci una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Frate Ave Maria
Figli della Divina Provvidenza
La storia degli 11 cammelli
La vita
Don Orione oggi
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy