Venga, ben venga il Signore a piantare, e dentro e fuori e sopra di noi, la sua croce adorabile, pegno divino del suo amore.
Lunedì, 25 Marzo 2019
13 Marzo 2019
I SEI ANNI DEL PONTIFICATO DI PAPA FRANCESO VISTI DA L’OSSERVATORE ROMANO
Un editoriale del direttore Monda per ricordare i sei anni di pontificato di Bergoglio.

Il Papa, "medico del mondo", in soccorso continuo di un mondo "gravemente ammalato". Andrea Monda, direttore dell’Osservatore Romano, fotografa con questa immagine i sei anni di pontificato di Bergoglio che ricorrono oggi.

"Se si guarda al Papa - scrive il direttore del quotidiano d’Oltretevere - si può scorgere la sagoma di un medico, di un curato, di uno che si prende cura delle anime e dei corpi delle pecore che gli sono state affidate mescolandosi con loro fino a prenderne l’odore. Francesco parte e gira per tutto il mondo armato solo di quella valigetta che porta con sé e sembra proprio un medico che viene a trovarti a casa per darti la cura di cui hai bisogno. E non è un medico qualsiasi, né un medico specialista esperto solo di un settore della medicina, no, Francesco è un medico di famiglia".

Il direttore del quotidiano della Santa Sede ricorda anche un aggettivo simbolo del pontificato: "urgente. Francesco non si ferma, corre di continuo al capezzale di un mondo gravemente ammalato. E non fa preferenze tra i diversi malati, sa che tutto il mondo è nel travaglio, e che lui è il capo della chiesa, questo grande ospedale da campo che non può permettersi giorni di ferie. La cura deve essere pronta, rapida, bisogna intervenire prima che la situazione incancrenisca. La sua procedura è ormai nota: appena arriva sente il polso del malato. Se il morbo ha attaccato il cuore, egli tasta il polso, apparentemente così lontano, ma così si fa per controllare la circolazione e quindi il cuore: non si va al centro, ma alla periferia. Ci ha spiegato così che la periferia è il centro, che da lì bisogna partire. Dopo l’analisi c’è la diagnosi: sclerosicardia, le vie di circolazione sono incrostate, c’è un morbo maligno, il Maligno, che deve essere combattuto e debellato. E dopo la diagnosi la cura".

"In questo scenario drammatico, questo piccolo curato (forse di campagna come vorrebbe Bernanos) sa cosa ci vuole, qui urge la preghiera e soprattutto un farmaco invincibile: la misericordia. È la parola che questi sei anni di pontificato ci consegnano, una parola grande, incandescente, che ancora dobbiamo imparare a maneggiare ma che sotto le cure di Francesco, medico del mondo, possiamo assimilare e soprattutto, restituire per una circolazione più sana, naturale, umana", conclude Andrea Monda.

 

25 Marzo 2019
FAMIGLIA ORIONINA: È DECEDUTA SUOR MARIA ENRIQUETA (CATALINA ESTELA UÑATE BENITEZ)
La Religiosa è morta a Santiago in Cile, presso la Casa provinciale delle PSMC.
24 Marzo 2019
BRASILIA: Conclusa l’Assemblea di Verifica della Provincia Brasile Nord
Realizzata dal 19 al 22 marzo, a Brasilia, l’Assemblea Provinciale ha valutato l’attuazione delle disposizioni del Capitolo generale e ha aggiornato il progetto globale della Provincia per rilanciare
22 Marzo 2019
COSTA D’AVORIO: 12 MILA BAMBINI IN PELLEGRINAGGIO ALLA MADONNA DELLA GUARDIA DI BONOUA
"In cammino verso i 125 anni di evangelizzazione in Costa d'Avorio. Grand Bassam: Porta della Fede”. Questo è il tema generale verso il giubileo della diocesi. Infatti, il 2020 sarà l'anno giubilare d
MENU RAPIDO Credits
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Invia una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Figli della Divina Provvidenza
Don Orione oggi
Don Flavio Peloso
VATICANO: In visita alla Casa di Santa Marta, sede
Case di don Orione
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy