La nostra fede, fatta potente contro ogni battaglia, diventa il più grande e divino conforto della vita umana.
Lunedì, 17 Gennaio 2022
11 Giugno 2021
“HAI MAI VISTO UN SACERDOTE CON UN HANDICAP?”
La testimonianza vocazionale di P. Justin Balma.

P. Justin Balma è venuto in Italia dal Burkina Faso per una visita ortopedica, al fine di cambiare la protesi che, attualmente, gli permette di stare in piedi e camminare. Questa opportunità gli è stata offerta dai nostri amici e benefattori dell’Associazione Baobab-Amici di Tampelin, che da oltre dieci anni collaborano e sostengono la nostra missione a Tampelin (Burkina Faso), dove P. Balma è infermiere e Responsabile del Centro Medico San Luigi Orione.

Nella giornata della Solennità del Sacro Cuore di Gesù, 11 giugno, P. Justin ha presieduto la Santa Messa nella Cappella della Curia generale. A lui abbiamo chiesto di raccontarci come è nata la sua vocazione. Questa è la sua testimonianza:

«Sono nato il 13 Marzo 1978. All’età di due anni mi sono ammalato di Poliomielite che ha ridotto del 50% le mie capacità motorie. Ho frequentato la scuola primaria come tutti i bambini, sostenuto dalla mia famiglia che mi ha sempre mostrato un grande amore. Io sono nato in una famiglia profondamente cattolica, e sono il sesto di dieci fratelli, di cui viventi siamo ora 7. 

Ho sentito per la prima volta il desiderio di diventare sacerdote quando ero ancora un bambino, all’età di 10 anni frequentando la parrocchia. Mi ricordo che quell’anno il prete invitò tutti coloro che volevano diventare sacerdoti o religiosi o religiose, ad andare a iscriversi nel gruppo vocazionale. Al ritorno a casa espressi a mio padre quello che era il mio desiderio, ma lui mi rispose: “Justin, non è possibile; hai mai visto un sacerdote con un handicap?”. La mia risposta è stata: “Forse io sarò il primo”.

Vista la mia insistenza papà mi accompagnò per iscrivermi a questo gruppo. Per alcuni anni ho frequentato il gruppo fino a che si è presentata l’occasione di far domanda per essere accolto nel seminario diocesano. Purtroppo, a causa della mia situazione, non fui accettato. Ma il Monsignore incaricato mi disse: “Continua a studiare e forse un giorno, se è volontà di Dio, l’occasione arriverà”. Il fatto di essere stato rifiutato mi fece chiudere in me stesso e mi scoraggiò, e iniziai a pensare che  per me non fosse più possibile realizzare il mio sogno. Durante gli anni del liceo però, ho sentito di nuovo il forte desiderio di diventare sacerdote, di amare il Signore, di aiutare i poveri e specialmente i disabili come me.

 Fortunatamente nell’anno 1999 – 2000 i seminaristi di Don Orione vennero in visita nella mia parrocchia e parlarono di Don Orione e del suo carisma: “Fare del bene ai poveri, i più poveri”. Don Orione e il suo carisma mi hanno subito affascinato e io mi sono sentito provocato. Ho avvicinato P. Mathieu che era il predicatore e gli ho esposto il mio desiderio e lui semplicemente mi ha detto: “Puoi partecipare alle nostre sessioni vocazionali, noi ti accogliamo con gioia”. Così ho fatto e ho cominciato anche a leggere il libro “I fioretti di Don Orione”. Questo cammino è durato due anni durante i quali ho anche frequentato l’università di Ouagadougou dove ho ottenuto il diploma di studi universitari generali nelle scienze della vita e della terra. Al termine di questo corso sono entrato nella casa di formazione degli Orionini nel 2004 per iniziare gli studi di Filosofia.

Dopo dieci anni di formazione e con la grazia di Dio, sono stato ordinato sacerdote il 5 luglio 2014 nella cattedrale Maria Immacolata di Ouagadougou.

Ora, a sette anni di distanza, guardo con gratitudine al cammino che Il Signore mi ha concesso di fare e alle occasioni che da sacerdote ho avuto di aiutare i poveri e i sofferenti, e sento che l’unica cosa da fare sia rendere lode a Dio e alla sua infinita bontà».


 

17 Gennaio 2022
ROMA: L’ASSEMBLEA PRE-CAPITOLARE DELLA DELEGAZIONE MISSIONARIA “MOTHER OF THE CHURCH”
Si è svolta a Roma dal 10 al 15 gennaio l’Assemblea della Delegazione Missionaria “Mother of the Church” in preparazione al 15° Capitolo Generale della Congregazione orionina.
17 Gennaio 2022
FAMIGLIA ORIONINA: È DECEDUTA SUOR MARIA MANSUETA (MARIA BAJDA)
La Religiosa è deceduta oggi nella Casa di Riposo delle PSMC a Koło (Polonia).
14 Gennaio 2022
SETTIMANA DI PREGHIERA PER L’UNITÀ DEI CRISTIANI, 18-25 GENNAIO 2022
«Abbiamo visto la stella in Oriente e siamo venuti per adorarlo» (Matteo 2,2). Lettera dei Consiglieri generale FDP e PSMC in occasione della Settimana di preghiera per l'unità dei cristiani che si c
P. Justin Balma
Tampelin, Burkina Faso
Vedi tutte le foto
MENU RAPIDO Credits
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Inviaci una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Frate Ave Maria
Figli della Divina Provvidenza
La vita
Don Orione oggi
La storia degli 11 cammelli
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy