Vivere la verità, praticarla, servirla, la verità, con dedizione piena e in tutti i modi.
Lunedì, 9 Dicembre 2019
28 Novembre 2019
“GRAZIE GESÙ, GRAZIE DON ORIONE”. 50 ANNI DI SACERDOZIO DI P. ROBERTO SIMIONATO
Il 29 novembre Padre Roberto Simionato, che dal 1992 al 2004 è stato Direttore generale della Congregazione dei Figli della Divina Provvidenza, celebrerà 50 anni di sacerdozio. Riportiamo di seguito una sua testimonianza.

«Già all'inizio dell'anno qualcuno ha avuto cura di ricordarmi, con doni e preghiere, che quest’anno celebrerò 50 anni di sacerdozio. Il giorno esatto è il prossimo 29 novembre. È bello rinfrescare la memoria per vivere nel rendimento di grazie. Sono successe così tante cose che non mi basterebbe quest'anno, né il resto dei miei giorni, per ringraziare il Signore.

Avevo un cugino salesiano in famiglia in Italia e un cugino di mio padre, il sacerdote orionino Ángel Aggio che venne in Argentina con i primi chierici. Con lui viaggiammo sulla nave Corrientes alla fine della seconda guerra mondiale. Era tornato nella nostra città per celebrare la sua prima Messa, mio padre stava tornando insieme alla sua famiglia in Argentina, dove era emigrato da giovane, dopo aver combattuto nella prima guerra mondiale. La chiamata vocazionale fu immediata. Fin da bambino ho sentito di poter essere un sacerdote. All'inizio era come un "forse". Nel tempo la chiamata è diventata più chiara, come una continuità: famiglia, parrocchia, chierichetti, seminario.

Grazie, perché Don Orione mi ha aperto le porte e senza chiedermi nulla. Una povera famiglia con cinque figli non poteva permettersi lo studio. Sono dovuto andare a  guadagnarmi il pane con mio padre e i miei fratelli. Don Orione, che voleva raccogliere le vocazioni dei poveri, mi ha reso tutto facile e così ho fatto i primi passi nel vecchio Colegio Luján (oggi IDO), Noviziato, filosofia a San José (oggi San Pio).

Grazie perché sin da quando ero giovane sono stato smosso da molte idee e cambiamenti: il tirocinio imprevisto in Cile, la teologia, lontano dai miei vecchi compagni, in Italia. Così uno impara che il mondo è più grande del "suo" mondo. E ciò che è importante qui, laggiù non lo è affatto, e che si può vivere in diversi modi. E questo, a poco a poco, ti costringe ad aprire la mente e, di conseguenza, anche il cuore.

Grazie perché nell’Opera Don Orione ho potuto fare un po’ di tutto: il servizio nel Cottolengo da giovane, poi nelle scuole, l'istruzione, le parrocchie, il contatto con i poveri nelle periferie (Barranqueras negli anni '70), poi i giovani e, infine, occuparmi di accompagnare i miei fratelli religiosi in Argentina e nei paesi in cui la Congregazione ha piantato le tende della carità nel nome di Santa Madre Chiesa. E grazie per il privilegio di aver potuto servire per alcuni anni in Itatí. Lì ho potuto apprendere alcune cose sulla fede del popolo fedele, contemplando la testimonianza perenne dei pellegrini, legati a quel segreto e tenero dialogo con ‘Mamá Maria’.

E, infine, grazie perché ho potuto vivere storie e ammirare prodezze missionarie che mai avrei potuto immaginare. Grazie per la carità dei fratelli e delle sorelle, dei religiosi e dei laici che hanno trascorso e trascorrono la vita per gli ultimi. Lo ricordavo con gioia nei giorni in cui seguivo a distanza l'Assemblea Generale in Africa in Africa.

L'epopea di Don Orione, credo, è partita dalla determinazione del Fondatore, ma è stata germinata dal coraggio e dalla donazione di sé dei suoi seguaci: Zanocchi, Dutto e Contardi in Argentina, Carradori e Morluppi in Cile, Mugnai e Lo Torto in Africa, Adobati e Serra in Goiás, Pellizzari e Cacciutto in Paraguay, Piccoli e Falardi nelle Filippine (solo per citare i morti) e tanti altri che non si perdono fino ad oggi. Sì davvero! Ho potuto essere un testimone impensabile e, in parte, costretto protagonista di azioni ben superiori alle nostre forze. Prova inconfutabile che esiste la Provvidenza e la protezione della Vergine!

Guardando indietro, con un colpo d’occhio, spontaneamente mi viene da dire: quanto è stata breve la strada! Cinquant'anni, visti in decenni, sono un respiro. Ma è bello rivedere il viaggio passo dopo passo, per ringraziare ancora. Ogni collina richiede il suo sforzo, ogni angolo cambia il paesaggio, a ogni sgambetto seguono delle cadute, in ogni difficoltà gli amici ti aiutano, ogni giorno il Padre versa la sua misericordia, Gesù ti prende per mano, Maria ti tiene tra le sue braccia.

In questo mezzo secolo ho visto un po’ di tutto. Ringrazio Dio per il bene che ha fatto in me e per il bene che ha potuto seminare attraverso la mia povera vita. Chiedo scusa a Dio e ai fratelli per tutto il male derivante dal mio operato. Lodo Dio per tutto il bene che è stata la sua grazia. Chiedo ora aiuto fraterno e un supplemento di grazia dall'Alto per il breve tragitto che ancora mi manca».

P. Roberto A. Simionato, fdp
Claypole, novembre 2019

 

9 Dicembre 2019
DUE NUOVE ORDINAZIONI SACERDOTALI NEL BRASILE NORD
L’ordinazione sacerdotale dei diaconi Getulio Assis Arruda e Valmir Andrade dos Santos.
5 Dicembre 2019
ALL’OSPEDALE DON ORIONE DI ARAGUAINA UN PRESEPE "SOSTENIBILE"
La rappresentazione della nascita di Gesù è stata fatta a mano con materiali riciclati per la realizzazione di un presepe originale grazie all'impegno dei dipendenti.
4 Dicembre 2019
A ROMA L’INCONTRO DEI CONSIGLI GENERALI FDP E PSMC
Si è svolto a Roma dal 2 al 3 dicembre il consueto incontro di fine anno dei Consigli generali dei Figli della Divina Providenza e delle Piccole Suore Missionarie della Carità. È intervenuto anche Mon
MENU RAPIDO
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Invia una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Figli della Divina Provvidenza
Don Orione oggi
Don Flavio Peloso
VATICANO: In visita alla Casa di Santa Marta, sede
La vita
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy by PRiNKOLab.it