Gesù è venuto nella carità, non con la eloquenza, non con la forza, non con la potenza, non col genio, ma col cuore, con la carità.
Giovedì, 9 Febbraio 2023
5 Gennaio 2023
FOLLA A SAN PIETRO PER L’ULTIMO SALUTO A BENEDETTO XVI. PRESENTE ANCHE UNA DELEGAZIONE ORIONINA
Si è svolta questa mattina in una Piazza San Pietro gremita la Messa esequiale per il Papa emerito Benedetto XVI.

A presiedere il rito è stato Papa Francesco, mentre a celebrare è stato il cardinale Giovanni Battista Re, decano del Collegio Cardinalizio, insieme a oltre 3000 concelebranti, tra cardinali, arcivescovi, vescovi, sacerdoti, patriarchi.

Al centro del sagrato, su una pedana rivestita di velluto rosso, il feretro di Joseph Ratzinger, con il Vangelo aperto. Mons. Georg Gänswein, il suo segretario particolare, che ha deposto il vangelo sulla bara e l’ha baciata, è seduto accanto alle Memores Domini che sono state accanto a Benedetto XVI nel Monastero Mater Ecclesiae. Tra i presenti, anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni.

Alle esequie ha partecipato anche una delegazione orionina, guidata dal Vicario generale Don Maurizio Macchi.

«Anche noi, saldamente legati alle ultime parole del Signore e alla testimonianza che marcò la sua vita, vogliamo, come comunità ecclesiale, seguire le sue orme e affidare il nostro fratello alle mani del Padre: che queste mani di misericordia trovino la sua lampada accesa con l’olio del Vangelo, che egli ha sparso e testimoniato durante la sua vita», ha detto il Papa nell’omelia, tutta incentrata sulle ultime parole pronunciate da Gesù sulla croce, ascoltate ne Vangelo letto poco prima: “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito”.

«Come le donne del Vangelo al sepolcro - ha aggiunto -, siamo qui con il profumo della gratitudine e l’unguento della speranza per dimostrargli, ancora una volta, l’amore che non si perde; vogliamo farlo con la stessa unzione, sapienza, delicatezza e dedizione che egli ha saputo elargire nel corso degli anni. Vogliamo dire insieme: ‘Padre, nelle tue mani consegniamo il suo spirito’».

«Benedetto, fedele amico dello Sposo, che la tua gioia sia perfetta nell’udire definitivamente e per sempre la sua voce!», sono state le parole con cui Francesco ha concluso l’omelia.

 

9 Febbraio 2023
SPAGNA: UN GRUPPO DI VOLONTARI VISITA L' HOGAR DON ORIONE DI MADRID
L'Hogar Don Orione di Madrid ha vissuto momenti di gioia e di festa qualche giorno fa per la visita di un folto gruppo di volontari della scuola “Orvalle” di Las Rozas, compresi studenti e familiari.
8 Febbraio 2023
BRASILE NORD: L'ORDINAZIONE SACERDOTALE DEL DIACONO ANDRÉ SABINO
Il 4 febbraio, alle ore 16, nella città di Ouro Preto, distretto di Lavras Novas, il diacono André Sabino, è stato ordinato sacerdote, per l'imposizione delle mani e la preghiera consacratoria dell'ar
7 Febbraio 2023
«PIÙ AMORE DI DIO!»
Il 7 febbraio 1923 don Orione scriveva ai suoi religiosi della comunità di Rafat, in Palestina. A distanza di cento anni, il Direttore generale invita le comunità a rileggere quella lettera, "bisognos
MENU RAPIDO Credits
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Inviaci una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Frate Ave Maria
Figli della Divina Provvidenza
La storia degli 11 cammelli
La vita
Don Orione oggi
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy