Se saremo tristi, come faremo la felicità di chi sta con noi?
Domenica, 27 Settembre 2020
13 Settembre 2020
FIGLI DELLA DIVINA PROVVIDENZA: “CERCATE LE COSE DI LASSÚ”
Come leggere la Provvidenza nella storia, perché una crisi non va mai sprecata.
Schede di riflessione comunitaria 2020-2021.

È in distribuzione in questi giorni il libretto delle Schede di riflessione comunitaria 2020-2021, il sussidio per la formazione permanente, curato anche quest’anno dal Vicario generale Don Oreste Ferrari.

Nella Presentazione delle Schede il Superiore generale P. Tarcisio Vieira sottolinea come il sussidio formativo di quest’anno sia «“figlio” di questi “nuovi tempi” e vuole provocare nei religiosi e nelle comunità quell’“atteggiamento sano” che può trasformare, secondo il carisma orionino, la crisi in opportunità».

Scrive Padre Vieira:

«La grave situazione di emergenza sanitaria e sociale provocata dall’epidemia del Coronavirus ci ha indotto a formulare la seguente domanda: “Da orionini, quali contributi in questa situazione di emergenza?”. E la risposta non può mancare perché siamo figli di un Padre che, proprio nei momenti difficili, era in grado di leggere i segni dei tempi e di mettersi in azione con la sua strategia della carità. Pur non conoscendo un detto molto usato attualmente, soprattutto nel mondo politico, era sicuramente consapevole della forza del suo significato e lo metteva in pratica, certamente, in chiave evangelica: “Una crisi non va mai sprecata!”.

Nessuno avrebbe mai immaginato una situazione come questa che stiamo vivendo. L’emergenza ha generato problemi e difficoltà nuove per le quali non eravamo preparati. Ci vediamo costretti, quasi ogni giorno, a modificare quello che avevamo programmato e definito, magari solo l’altro ieri. Quindi, siamo in una condizione che si evolve continuamente e non sempre in accordo con i nostri criteri e le nostre previsioni. Delle volte, non avendo potere sul calendario, sentiamo che ci manca il futuro.

Sono diventate profetiche le parole che Papa Francesco pronunciò il 21 dicembre 2019, poco prima della crisi del coronavirus: “Siamo in uno di quei momenti nei quali i cambiamenti non sono più lineari, bensì epocali; costituiscono delle scelte che trasformano velocemente il modo di vivere, di relazionarsi, di comunicare ed elaborare il pensiero, di rapportarsi tra le generazioni umane e di comprendere e di vivere la fede e la scienza. Per cui prospettava la necessità di un “atteggiamento sano” per “vivere il cambiamento, cioè, quello di lasciarsi interrogare dalle sfide del tempo presente e di coglierle con le virtù del discernimento, della parresia [il coraggio della franchezza] e della hypomoné [saper affrontare le difficoltà, le prove, gli insuccessi, con serenità e speranza nel Signore]”.

Il Sussidio delle “Schede di Formazione” che ora presento nella sua versione per il 2020-21, è “figlio” di questi “nuovi tempi” e vuole provocare nei religiosi e nelle comunità quell’“atteggiamento sano” che può trasformare, secondo il carisma orionino, la crisi in opportunità. È il nostro Padre Fondatore che ci spinge a quest’iniziativa con parole che ha scritto esattamente nel 1918, condizionato in qualche modo dalla situazione provocata dalla crisi dell’epidemia, cosiddetta, “influenza spagnola” e dalle conseguenze della “grande guerra”: “In quest’ora, stare più oltre tristemente guardandoci, non si può. Dobbiamo farci il segno di croce e gettarci nel fuoco dei tempi nuovi, per l’amore a Gesù Cristo, al popolo - che invoca un rimedio ai suoi mali (...) – e anche per l’amore al Paese” (11/10/1918).

Per raggiungere tale obiettivo vi chiedo una particolare attenzione alla sessione di ogni scheda intitolata “Condivisione Comunitaria”. È quella destinata proprio a evitare che il nostro incontro sia vissuto solo in base alle dinamiche di una formazione carismatica razionale e storica (sempre valida), affinché si trasformi in uno spazio di decisioni e di motivazione per l’agire personale (Io sono una missione!) e comunitario. Così, potrebbe essere utile, durante le riflessioni, tener conto degli orientamenti e decisioni della Linea di Azione n. 7 del Capitolo Generale: Verso le periferie esistenziali del mondo. Tale attenzione, in questa nuova situazione, ci può aiutare a “Cercare nel proprio ambiente le risposte più adeguate alle diverse forme di povertà ed emarginazione dando vita a nuovi germogli di carità, per portare la misericordia di Dio a tutti, indistintamente”. Con tale esercizio ci ricorderemo che il Capitolo ha chiesto di sfruttare le possibilità di lavorare in comunione con la Chiesa particolare, in rete con altre istituzioni o come famiglia orionina presente nel territorio, in particolare con i giovani, magari promuovendo esperienze significative di carità e di solidarietà che partano poveramente tra i poveri. Ci ricorderemo anche che, fin dalla formazione iniziale, è bene favorire esperienze sul campo delle povertà per toccare e servire la carne di Cristo nei poveri e per crescere nell’unione con Lui, coltivando così lo zelo, i sentimenti e l’audacia apostolica del Fondatore.

È in questo modo che la situazione emergenziale inedita che viviamo può diventare una grande opportunità per essere fedele allo spirito di Don Orione. Può essere un risveglio del cuore orionino che, con creatività, sa attualizzare con intelligenza l’azione del Fondatore, che ci ha sempre voluto “fuori di sacrestia” e accanto ai più bisognosi.

Cari Confratelli, buon cammino di riflessione, di preghiera e di decisione a ciascuno di voi e ad ogni comunità. Vi saluto nel Signore e lascio l’ultima parola al nostro Padre: “Coraggio, o miei figli, ché l’avvenire è di Cristo e di chi vive di Fede, di Fede operosa nella verità e nella carità”».


 

26 Settembre 2020
DOMENICA 27 SETTEMBRE LA GIORNATA MONDIALE DEL MIGRANTE E RIFUGIATO
Domenica 27 settembre si celebra la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato. Il tema scelto da Papa Francesco per questa 106° edizione è: “Come Gesù Cristo, costretti a fuggire. Accogliere, pro
25 Settembre 2020
RADIO VATICANA INTERVISTA LA SUPERIORA GENERALE DELLE PICCOLE SUORE MISSIONARIE DELLA CARITÀ
Radio Vaticana Italia ha intervistato Madre M. Mabel Spagnuolo per parlare delle iniziative promosse dalla Famiglia Carismatica Orionina, in occasione della presentazione dell'Enciclica "Fratelli tutt
24 Settembre 2020
POLONIA: 30 ANNI DI ATTIVITÀ DEL IL CENTRO EDUCATIVO PER GIOVANI A VARSAVIA
Il 19 settembre 2020 a Varsavia (Polonia) si è svolto il giubileo dei 30 anni del funzionamento del Centro educativo giovanile per ragazzi difficili dei Padri di Don Orione e l’apertura di un nuovo co
Quaderni di Formazione permanente per religiosi
MENU RAPIDO
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Invia una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Frate Ave Maria
Figli della Divina Provvidenza
Don Orione oggi
La vita
Don Flavio Peloso
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy by PRiNKOLab.it