E’ il cuore che fa l’uomo, cioè è il cuore che fa la grandezza morale dell’uomo, ma quando il cuore è, quale dev’essere, un altare sacro a Dio.
Martedì, 15 Ottobre 2019
1 Dicembre 2013
FAMIGLIA ORIONINA: Si è spento Don Marian Klis.
Il Religioso è morto stanotte nella nostra Casa a Lazniew (Polonia).

Il  giorno 1 dicembre 2013 è deceduto a ?a?niew (Polonia) il carissimo Confratello Sac. Marian KLI?. Era nato a Mi?dzybrodzie ?ywieckie (Polonia) il 13 gennaio 1933, aveva 80 anni di età, 62 di professione religiosa e 56 di sacerdozio. Apparteneva alla Provincia “Matki Boskiej Cz?stochowskiej” (Polonia).

      “I Figli della Divina Provvidenza esprimono la loro comunione anche suffragando generosamente i confratelli defunti. Ricevuta notizia della morte di un confratello, le comunità si raccolgono in preghiera per lui. Lo ricordano nella santa Messa e recitano per lui, per tre giorni, il santo rosario.  In suffragio di lui ogni casa della Congregazione cura la celebrazione di una santa Messa, cui assiste possibilmente la comunità”. (Norme  41)

Requiescat in pace!

 

Don Marian Klis è molto noto ed è stato molto ben voluto nella Famiglia Orionina in Polonia, uno che autenticamente voleva bene a tutte le persone che incontrava. Era entusiasta nei confronti degli uomini e della Famiglia Orionina. Incontrarlo è sempre stato un piacere. Non aveva pregiudizi nei confronti di nessuno. Si distingueva per lo stile cristiano-paterno di Don Orione. Ha educato molte generazioni di chierici.

Era un appassionato di musica e trasmetteva questa passione a tutti. Anche a coloro che non avevano molto talento, con lui cominciavano a cantare e a credere che con quel poco che imparavano avrebbero potuto servire gli altri.

In parrocchia (è stato parroco a Zdunska Wola e a Kalisz) ha avuto una particolare sensibilità ai poveri che venivano a trovarlo sempre. Non mandava mai nessuno senza un aiuto e organizzava dappertutto i gruppi caritas. Nelle sue parrocchie non potevano mancare i gruppi di canto, specialmente dei bambini che arrivavano a centinaia di persone. Li chiamava “usignoli”. I bambini si impegnavano nel canto e anche nella coltivazione delle tradizioni locali con i vestiti, le poesie e gli spettacoli teatrali.

Don Klis, consapevole del dramma di alcoolismo che dominava dappertutto nel paese nel tempo del regime aveva una particolare sensibilità a agli alcolizzati. Apriva per loro gruppi AA (alcoolisti anonimi), poi anche gruppi di sostegno per le mogli degli alcoolisti (Al-Anon) e per i bambini degli alcoolisti (Al-Atin). In tutte queste attività coinvolgeva anche i chierici e gli studenti.

Dove andava come parroco, ben presto sorgevano anche altri gruppi pastorali per non vedenti, sordomuti, disabili, ecc.

Era un uomo autenticamente sensibile alle necessità della gente e chi lo conosceva, saprà che non sarà un’esagerazione, se si dirà che lo faceva al modo di Papa Francesco. Solo il Signore sa il numero di persone che ha aiutato nella sua vita, anche se gli altri membri di comunità religiosa, appena si accorgevano che in qualche momento Don Klis spariva. Alcuni sapevano che in quei momenti bisognava andare a cercarlo nel parlatorio o in cappella, perché andava ad accogliere qualcuno che aveva bisogno di un colloquio, un consiglio o una confessione. Tutti sapevano che potevano contare su di lui e sul suo aiuto. Le sue assenze non hanno mai pesato sulla comunità e non hanno mai causato nessuna conseguenza per il cosiddetto assenteismo.

Molte generazioni di chierici e studenti lo ricorderanno come un grande educatore, un po' tra Don Orione e il Parroco d’Ars. La sua fiducia nella persona incoraggiava tutti ad andare avanti e a fare cose grandi. Molti giovani hanno recuperato con lui l’autostima e la fede in sé. Don Mariano sapeva e godeva stare con i giovani. Gli incontri ocmunitari erano per lui obbligatori, dove lui stesso si metteva soprattutto in ascolto degli altri e poi a cantare per la gioia d'incontro. Fino alla fine della sua vita è stato uno che era rimasto sempre giovane tra i giovani, l’arte che non è facile da imparare a molti giovani oggi.

Don Marian Klis rimarrà sempre nella memoria delle persone che l’hanno incontrato e nella memoria e le preghiere della Famiglia Orionina.

È entrato nella Congregazione nel 1947. Ha espletato gli studi di ginnasio e liceo (1947-1952). Negli anni 1952-55 ha studiato la Filosofia e poi 1955-57 la Teologia nell’Istituto filosofico-teologico a Zdunska Wola. Nel 1963 ha conseguito il diploma di licenza in Teologia dogmatica. Negli anni 1967-69 ha fatto studi di bibliotecario. Ha partecipato come superiore provinciale a 3 Capitoli Generali (VII, IX e XI). Nel 1957 ha cominciato gli studi di specializzazione all’Accademia di Teologia Cattolica a Varsavia, lavorando come cappellano all’Ospedale oncologico fino al 1959; negli anni (1959-74) ha lavorato come professore a Zdunska Wola; negli anni 1974-78 è stato direttore e professore a Zdunska Wola; dal 1978 all’81 come sempre come professore a Zdunska Wola; negli anni 1981-85 è stato di nuovo nominato direttore e anche parroco e ha continuato ad insegnare come professore; negli anni 1985-88 è stato nominato direttore provinciale con sede a Varsavia; negli anni 1988-91 è ritornato a fare il professore a Zdunska Wola; negli anni 1991-93 è stato nominato superiore della comunità di Zdunska Wola e parroco; gli anni 1993 – 97 è andato a Kalisz come direttore parroco nella Parrocchia della Divina Provvidenza; poi dal 1997 al 2003 è stato eletto di nuovo come superiore provinciale.

 

sj.

14 Ottobre 2019
BONOUA: INIZIATI I LAVORI DELL’ASSEMBLEA GENERALE DI VERIFICA.
Sono iniziati questa mattina il lavori dell’Assemblea generale di verifica in corso a Bonoua fino al 20 ottobre 2019.
14 Ottobre 2019
COSTA D’AVORIO: GRANDE FESTA DI ACCOGLIENZA ALLA PARROCCHIA SAINT PIERRE CLAVER DI BONOUA
Si è svolta domenica 13 ottobre presso la parrocchia Saint Pierre Claver di Bonoua la Messa solenne di apertura dell'Assemblea Generale di Verifica della Congregazione dei Figli della Divina Provviden
13 Ottobre 2019
COSTA D’AVORIO: L’EVANGELIZZAZIONE PASSA ATTRAVERSO LE OPERE DI CARITÀ
A Bonoua la visita al Centro “Don Orione” per diversamente abili e alla Scuola Tecnico Professionale “Don Orione”, da parte dei Delegati dell’Assemblea Generale di Verifica.
Durante gli esercizi (10-11-2011) a Zdunska Wola
Don Klis con il patriarca Albino Luciani e Don J. Jozefiak
documento Don Marian Klis Necrologio
documento doc Don Marian Klis Necrologio
documento pdf Don Marian Klis Necrologio
MENU RAPIDO
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Invia una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Figli della Divina Provvidenza
Don Orione oggi
Don Flavio Peloso
VATICANO: In visita alla Casa di Santa Marta, sede
La vita
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy by PRiNKOLab.it