La carità non vede confini, né differenze di popoli.
Venerdì, 19 Luglio 2019
11 Aprile 2019
FAMIGLIA ORIONINA: 10 ANNI DALLA MORTE DI DON IGNAZIO TERZI
Don Ignazio Terzi è stato Direttore generale della Congregazione dal 1975 al 1987. Morì a Seregno (MB) l’11 aprile 2009, a 89 anni di età, 68 di professione religiosa e 59 di sacerdozio.

Don Ignazio Terzi nacque a Genova il 14 febbraio 1920, primogenito dei marchesi Terzi di Bergamo. Le sue origini lasciarono in lui un inconfondibile nota di finezza, di vivacità intellettuale e di gentilezza d’animo. Studente universitario di 18 anni, incontrò Don Orione a Genova e decise di mettersi nelle sue mani e di seguirlo, certo di farsi santo.

Il 16 novembre 1939, fece il suo ingresso al Paterno di Tortona e subito dopo passò a al noviziato di Villa Moffa sotto la guida del padre maestro Don Giulio Cremaschi.

Io e te dobbiamo essere felici di fare la volontà del Signore”, gli scrisse Don Orione. “I divini voleri sono sempre adorabili in tutte le cose; la volontà di Dio è bene sì grande, che non ve ne può esser altro da mettergli al confronto”.

L’esperienza della paternità spirituale di Don Orione favorì la sua rapida identificazione negli ideali e nello stile di vita. Terminato il Noviziato, emise i Voti religiosi l’8 dicembre 1940. Dal 1940 al 1945, fu assegnato quale assistente e insegnante dei chierici dello Studentato Filosofico di Villa Moffa a Bra e contemporaneamente completò gli studi in lettere classiche all’Università di Genova. Dopo gli studi teologici a Roma, fu ordinato sacerdote il 10 luglio 1949.

Si dedicò al ministero dell’insegnamento all’Istituto San Filippo Neri di Roma, all’Istituto San Giorgio di Novi Ligure, al Dante di Tortona e, infine, a Villa Moffa di Bra fino al 1969.

Dopo essere stato vicario generale dal 1969, nel Capitolo del 1975 fu eletto superiore generale, incarico rinnovato per un secondo sessennio fino al 1987. Don Ignazio Terzi fu alla guida della Congregazione nel periodo del rinnovamento della vita religiosa dopo il Concilio Vaticano II e della revisione delle Costituzioni. Quando durante un’intervista, rilasciata al Don Orione oggi nel 1981 poco dopo la sua rielezione come Direttore generale, gli fu chiesto “Quale giudizio dà sul periodo del suo governo della Congregazione?”, Don Terzi rispose:Nemo judex in causa propria. Di­rò solo che in qualsiasi ufficio, gran­de o piccolo, uno non può che es­ser se stesso e deve attuarsi nel suo compito secondo quello che Dio gli ha dato. Quindi nel governo, per quanto è dipeso da me, ho cercato di esprimere le mie convinzioni sul valore immenso della vita religiosa ben vissuta, sul primato delle cose di Dio. I confratelli mi hanno assai integrato. Qualcuno ha definito, for­se ironicamente, il mio un «gover­no ascetico», ma se la cosa fosse vera, ne sarei contento. Certo il governo è stato forse il primo periodo di passaggio da una forma quasi carismatica (Don Sterpi, Don Pensa, Don Zambarbieri) a quella che potrebbe dirsi ordinaria ammi­nistrazione. Quale il metodo? Fermezza nei principi, ma fraterna comprensione nei singoli casi, tentativo di non di­menticare, per giustizia, i timidi e silenziosi, apertura verso il terzo mondo e le missioni, punto nel qua­le penso di aver seguito una linea datami dallo stesso Don Orione a Milano”.

Terminato il suo mandato, continuò a occuparsi di storia e di spiritualità orionina come Postulatore, dal 1987 al 1995; i suoi approfondimenti del carisma sono un prezioso patrimonio per la Congregazione.

Trascorse gli ultimi anni accogliendo la croce della diminuzione della salute, prima al Paterno di Tortona, fino al 2003, e infine al Piccolo Cottolengo di Seregno, ove morì l’11 aprile 2009.

Don Ignazio Terzi fu persona di grande valore umano e spirituale, aperto ai vasti orizzonti della Chiesa, dell’ecumenismo e del dialogo. Visse concentrato nelle cose di Dio e nel servizio della Congregazione.

19 Luglio 2019
ARGENTINA: INIZIATA LA “SCUOLA DI FUOCO” A BUENOS AIRES
Sabato 13 luglio 2019 è iniziata a Buenos Aires, in Argentina, la "Scuola di Fuoco" per approfondire la conoscenza del carisma di Don Orione.
15 Luglio 2019
ORDINAZIONI SACERDOTALI A OUAGADOUGOU (BURKINA FASO) E A BAGA (TOGO)
Altri tre confratelli ordinati sacerdoti nella Provincia "Notre Dame d'Afrique": Padre Sanbena Cyprien, Padre Sama Gabriel e Padre Tifilema Jean Paul
13 Luglio 2019
FDP: “NON SONO PIÙ IO CHE VIVO, MA CRISTO VIVE IN ME” (GAL 2,20)
Schede di riflessione comunitaria 2019-2020.
MENU RAPIDO
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Invia una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Figli della Divina Provvidenza
Don Orione oggi
Don Flavio Peloso
VATICANO: In visita alla Casa di Santa Marta, sede
Il nome della famiglia religiosa
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy by PRiNKOLab.it