Il tempo della vita (…) è così breve e sì prezioso, che sarebbe anche una pazzia indugiarci a pensare dove lo straccio andrà a finire: il Signore lo getti di qua, lo getti di là, come vuole, si sta sempre bene quando si sta dove vuole il Signore.
Martedì, 31 Gennaio 2023
25 Gennaio 2023
BURKINA FASO: A KAYAO IL SUPPORTO DELLA COMUNITÀ ORIONINA A DONNE ANZIANE E ALLE VEDOVE
I religiosi della comunità di Kayao in Burkina Faso raccontano del loro impegnano nell'aiutare donne anziane accusate di stregoneria e le vedove con figli a carico presenti sul territorio parrocchiale.

La parrocchia "Sacra Famiglia di Nazareth" di Kayao in Burkina Faso è una parrocchia di prima evangelizzazione creata il 13 gennaio 2019 dal cardinale Philippe Ouedraogo, Arcivescovo di Ouagadougou e affidata alla Congregazione. Si trova a più di sessanta km dalla capitale, in una zona rurale che ben rappresenta quella periferia esistenziale che brulica di una varietà molto ampia di povertà.

Fin dal loro arrivo i sacerdoti dell’Opera Don Orione, nonostante le scarse risorse, si sono adoperati per trovare modi e mezzi per aiutare le persone e per sopperire, in qualche modo e per quanto possibile, ai tanti bisogni.

Come spiegano i religiosi della comunità di Kayao alcune delle emergenze che si trovano a dover fronteggiare scaturiscono da un retaggio culturale che persiste in questo territorio e che è difficile da contrastare, come nel caso delle donne anziane accusate di stregoneria e delle vedove.

«In Burkina Faso, e più precisamente nella nostra regione - riferiscono i sacerdoti orionini -, la questione della stregoneria è diventata piuttosto preoccupante. Non passa un mese senza che una donna anziana venga indicizzata o accusata di essere una strega e di essere all'origine della morte di un parente. A causa di questa calunnia queste vecchiette vengono spogliate di ogni bene e cacciate dai loro villaggi, spesso a frustate. Così iniziano a vagare verso mete sconosciute, alla ricerca di un rifugio, sperando di raggiungere un qualche villaggio. Durante le notti trovano riparo sotto gli alberi, che diventano il loro giaciglio o, se va bene, in capanne abbandonate. Devono mendicare per sopravvivere, oppure durante la stagione delle piogge si nutrono delle foglie di certi alberi commestibili. Un vero calvario per queste vecchiette che perdono la voglia di vivere. Per aiutare queste donne abbiamo pensato che fosse utile cercare un posto dove si potessero sentire accolte e al sicuro. Così nella località di Tim Tim, siamo riusciti a costruire delle case appositamente per loro che ad oggi ospitano una decina di donne anziane. Noi andiamo a trovarle qualche volta per cercare di tirarle su di morale, ma la grande preoccupazione restano i mezzi finanziari per permettere loro una vita migliore».

«Un’altra categoria di donne che si trova in grande difficoltà è quelle delle vedove, presenti in numero elevato nella nostra parrocchia – raccontano ancora i religiosi -. Infatti, nostro territorio parrocchiale che comprende 24 comunità, conta più di 400 vedove. Questa drammatica situazione può essere spiegata da molte ragioni: sociali, economiche, tradizionali, ecc. Ma queste donne non hanno alcun sostegno e sono abbandonate a loro stesse con a volte da sei a dieci figli a carico. Da qui la difficoltà di poter nutrire questi bambini, di fornire loro il necessario per andare a scuola e soprattutto le cure mediche. Essendo la nostra una carità creativa, facciamo incontri di formazione e di ascolto con lo scopo di sanare in loro alcune ferite morali, e fornire loro qualche piccolo sostegno. C'è la volontà di andare avanti, ma anche in questo caso, ci affidiamo ancora molto alla Provvidenza per proseguire questa missione».

 

31 Gennaio 2023
MILANO: «URGE PARTIRE!», RIVOLTO AI LAICI ORIONINI
Si è tenuto sabato 28 gennaio presso i locali del Piccolo Cottolengo, il tradizionale incontro del Direttore generale e i laici milanesi.
30 Gennaio 2023
POLONIA: A ZDUŃSKA WOLA INAUGURATO L'ANNO GIUBILARE PER I 100 ANNI DI PRESENZA ORIONINA
Il 28 gennaio sono convenuti a Zduńska Wola i direttori delle comunità orionine e numerosi rappresenti della Famiglia Carismatica Orionina, per l’inizio ufficiale delle celebrazioni dell’anno giu
27 Gennaio 2023
27 GENNAIO: GIORNO DELLA MEMORIA
Ricorrono oggi la Giornata internazionale di commemorazione delle vittime dell'Olocausto e il 78º anniversario della liberazione del campo di concentramento nazista di Auschwitz-Birkenau.
MENU RAPIDO Credits
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Inviaci una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Frate Ave Maria
Figli della Divina Provvidenza
La storia degli 11 cammelli
La vita
Don Orione oggi
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy