Lavoro, lavoro, lavoro! Noi siamo i figli della fede e del lavoro.
Venerdì, 18 Ottobre 2019
3 Giugno 2019
APERTO A ROMA IL CONVEGNO DEI GRUPPI STUDI ORIONINI DEDICATO AI GIOVANI
Si è aperto questa mattina presso la Curia Generale, a Roma, l’incontro dei membri del Gruppo Studi Orionini, che proseguirà fino a venerdì 7 giugno.

Sono presenti 15 membri del Gruppo, provenienti da India, Italia, Brasile, Argentina, Polonia e Burkina Faso, nonché le rappresentanti delle Piccole Suore Missionarie della Carità e due rappresentanti dell’Istituto Secolare Orionino.

Quest’anno il tema dell’incontro è “Con Cristo, sempre giovani!”, prendendo spunto dall’Anno dei Giovani Orionini che partirà fra pochi giorni e che culminerà il prossimo anno nell’incontro internazionale di Tortona2020. Si tratta della terza edizione del Convegno di Gruppi di Studi Orionini nella nuova modalità decisa dal Consiglio generale, dopo quello del 2017 dedicato alle Missioni e quello del 2018 dedicato invece alla Formazione.

Ad aprire i lavori nella mattinata di oggi è stato il Direttore Generale dell’Opera Don Orione, Padre Tarcisio Vieira, il quale ha sottolineato come ormai sia «una consuetudine che il tema del Convegno dei Gruppi di Studi Orionini sia in armonia con l’evento principale dell’anno successivo, conformemente alla programmazione del Consiglio generale per la Congregazione».

«Il tema dei giovani - ha evidenziato Padre Vieira - è molto ampio e ricco di possibilità di riflessione. È altrettanto appassionante e di fondamentale importanza perché tocca un aspetto qualificante del nostro carisma, della nostra missione e del nostro impegno nella Chiesa. Ma come si può affrontare questo tema, in particolare da una prospettiva orionina? E come può il Convegno dei Gruppi di Studi aiutare i confratelli a operare, “a riuscire”, oggi, con i giovani? Nella formulazione di una risposta, dobbiamo sentire come attuale l’appello del X Capitolo generale che nell’anno 1992 diceva che “in un’epoca di grandi e repentine mutazioni, si rende necessaria una straordinaria capacità non solo di adattamento, ma di intraprendenza teorico-pratica, tipicamente orionina, per ‘essere alla testa dei tempi’.” Rafforzo questo concetto perché la congiunzione della teoria e della pratica è propria del nostro modo di essere e di pensare. Non ci serve una teoria astratta, ma una riflessione che possa nascere da un’esperienza vissuta e che ci permetta non solo un semplice scambio di idee, ma una condivisione di vita. Quindi, non una produzione teorica astratta, ma un’interazione tra la pratica e la teoria che impari dalla vita e che provochi la testimonianza». 

«Penso - ha aggiunto Padre Vieira - che privilegiare il linguaggio del “racconto” sia la scelta giusta per parlare ai giovani, per motivare la Congregazione a una metodologia per trattare con la gioventù. Riscoprire la potenza comunicativa e generativa dei racconti. Quale forza di persuasione possiamo trovare nel racconto dell’incontro di Don Orione con Ignazio Silone o con il bambino del catechismo Mario Ivaldi? Per rimanere solo con due riferimenti ben conosciuti. Ecco un bel compito – forse nascosto – di questo Convegno: spingere la Congregazione, nata dall’operato di un giovane chierico, a parlare con un linguaggio narrativo e contagioso che ci porti al superamento di un’impostazione concettuale e astratta».

Nel pomeriggio, invece, c’è stato l’intervento del sacerdote argentino Padre Diego Fares, gesuita e scrittore per La Civiltà Cattolica.

«Quando ero giovane - ha raccontato - in Argentina lavoravo nel Piccolo Cottolengo e mi dicevano sempre di rimboccarmi le maniche. Ho poi capito che questa era una prerogativa degli orionini e oggi possiamo dire che è anche una prerogativa di Papa Francesco. Il Santo Padre tiene molto ai giovani, si rivolge molto a loro e quando lo fa, allo stesso momento parla a tutta la Chiesa. Altra sua prerogativa, poi, non è solo quella di camminare insieme ai giovani, ma soprattutto li ascolta. Questo è molto importante, perché Papa Francesco è un uomo di ascolto e le persone percepiscono l’abilità di Francesco di saper ascoltare. Dobbiamo imparare questa attitudine, perché la Parola di Dio non è altro se non l’ascolto di Dio che parla con il suo popolo e con le persone». 

«Questo ascoltare - ha aggiunto Padre Fares - dice il Papa che implica prima di tutto la prossimità, poi necessità un rispetto dei limiti, oltre i quali si può andare soltanto con una misericordia incondizionata, che non ha paura del peccato, della fragilità, dei problemi. Infine bisogna essere coraggiosi, fare sempre un passo avanti. La Chiesa deve essere come una mamma, che dice sempre la verità ma con carità e misericordia. Nella Christus Vivit, Francesco dice ai giovani, e quindi a tutto il suo popolo, che dobbiamo avere tre sensibilità, tre modi di ascoltare: l’attenzione alla persona, e quindi lasciare che le persone parlino concentrandoci solamente su di loro; l’attenzione alla verità profonda che l’altro vuole esprimere, e questo richiede tempo per capire bene, bisogna ascoltare molto; l’attenzione agli impulsi ad andare avanti che l’altro sta sperimentando, cioè capire cosa vuole nella vita la persona, qual è la sua vocazione. Imparando questo modo di ascoltare possiamo arrivare all’ascolto che ci salva: quello di Gesù che vuole salvarci tutti».

Padre Tarcisio Vieira parla dei Gruppi Studi Orionini 2019

 

16 Ottobre 2019
BONOUA:"POSSA QUESTA ASSEMBLEA RINNOVARE LE VECCHIE CERTEZZE TRADOTTE IN NUOVO VINO PER NUOVI OTRI!"
Don Roberto Simionato, Direttore generale della Piccola Opera della Divina Provvidenza dal 1992 – 2004, ai religiosi riuniti in Assemblea: “Seguo tutto passo dopo passo, mi unisco a tanta gioia con la
15 Ottobre 2019
BONOUA: “DIO È PROVVIDENZA, CHI HA DIO NULLA GLI MANCA”
Siamo al secondo giorno di lavoro dell’Assemblea generale di verifica in corso a Bonoua, Costa D’Avorio.
14 Ottobre 2019
BONOUA: INIZIATI I LAVORI DELL’ASSEMBLEA GENERALE DI VERIFICA.
Sono iniziati questa mattina il lavori dell’Assemblea generale di verifica in corso a Bonoua fino al 20 ottobre 2019.
Don Diego Fares sj
Vedi tutte le foto
MENU RAPIDO
Help & Feedback
Help
Frequently Asked Questions
Invia una richiesta
Informativa Privacy
Cookies
Altre lingue
Contenuti più visitati
Contattaci
Link della Congregazione
Figli della Divina Provvidenza
Don Orione oggi
Don Flavio Peloso
VATICANO: In visita alla Casa di Santa Marta, sede
La vita
Siti amici
Piccole Suore Missionarie
Istituto Secolare Orionino
Movimento Laicale Orionino
Servizio Esperti Volontari
ENDO-FAP
Il Papa e la Santa Sede
Contatti
Come contattare la Piccola Opera nel mondo
© 2011-2016 Piccola Opera della Divina Provvidenza - Diritti Riservati Termini di utilizzo Privacy Policy by PRiNKOLab.it